Biscotti

giovedì 23 aprile 2015

Varie da oltreconfine

http://www.solocroazia.it/lougo/zara
Il primo romanzo italiano e la prima grammatica italiana sono opera di autori dalmati, come si spiega a questo indirizzo, che spiega come si sia svolto quest'anno il " Convegno internazionale su LA LETTERATURA ITALIANA IN DALMAZIA al Civico Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata, Trieste, via Torino n. 8 - 27 e 28 febbraio 2015", organizzato dall'I.R.C.I., come si spiega a questo indirizzo dove si cita anche la "strage di Vergarolla" che il 18 agosto 1946 a Pola fece circa un centinaio di morti tra gli italiani, perlopiù bambini, che si trovavano sulla spiaggia. La stessa cosa accaduta in tutta la zona, compresa la città di Zara, al centro della Dalmazia, dove una signora racconta: "Zara è stata di cultura italiana dai tempi dell'impero romano e abitata da italiani (compresa la mia famiglia) da secoli.
Italiani che sono stati costretti a fuggire con una strategia di pulizia etnica nel silenzio della "ragion di stato" post bellica, per cui sono stati sacrificati sull'altare di interessi geopolitici, etichettandoli pure come fascisti. Oltre al danno la beffa".

Nessun commento:

Posta un commento

Lettori fissi